Browsing all articles in pensieri sparsi
Giu
29
2008

Pensieri a rotta di collo

…dove tutto sfavilla, riluce di splendida consapevolezza di ciò che sento dentro. Sentimenti mai sopiti che tornano a far capolino. A volte è così facile, tutto vien da se… a volte invece devi soffrire, lottare metterti in gioco… e una delusione può costare molto cara… Eccomi qui, affaccendato nella scrittura dei miei pensieri vari ed eventuali. Cerco disperatamente un senso al misto di pensieri, emotions, sentimenti che sento… cerco di confrontare le mie paure con i miei desideri e cerco di razionalizzare il tutto… ma non è così facile… né così immediato… certe scelte provocano dei cambiamenti e questi non sempre sono positivi. “Squadra vincente non si cambia”… e a volte ci credo… ma rischio sempre di non andare oltre, di non buttarmi oltre l’ostacolo e mi nego, in questo modo, la possibilità di vincere. Vivacchiare non mi soddisfa… vivere in pace senza problemi, in questo momento, non solo non è la mia priorità ma nemmeno l’obiettivo ultimo che voglio raggiungere… ho bisogno di capire… di fare…di scoprire… e non lo posso fare trastullandomi nell’attesa che il destino mi faccia piovere dal cielo l’opportunità della vita… Le cose bisogna sapersele guadagnare… bisogna sudarsele… solo così si può davvero apprezzare ciò che si ottiene… sto imparando una lezione importante… devo concretizzarla. A presto gli aggiornamenti…

 

Technorati Tags: ,,

Giu
8
2008

Scazzo bloggereccio

il-pensatore-rodin
Ebbene si, ho lo scazzo… prendetelo per quel che è e non stressatemi! Capita a tutti no? Oggi a me, domani a te, dopodomani a quell’altro ancora… Il mondo blogger è strano, a volte non si vive senza, a volte sembra solo una grande bolla di sapone… Non mi piace la logica del “se vuoi esere letto devi scrivere ogni giorno, devi seguire le discussioni degli altri, devi rispondere a tutti i messaggi” e bla bla bla. Questo è un blog senza pretese. Non mi frega avere 500.000 lettori, non mi interessa essere una blogstar… Questo blog è per me prima che per voi lettori…

A volte mi sento troppo narcisista, parlo di me come se fosse una cosa interessante… a volte mi sento ridicolo, metto a nudo i miei tanti difetti per far ridere la gente… a volte mi sento idiota, scrivo solo per il gusto di provocare e diffondere il mio bizzarro sense of humor…. e a volte mi sento stanco di dover ripercorrere ogni santo giorno la stessa routine… Non me ne vogliate, sono qui e sto scrivendo un sacco di scontatezze ma mi servono a capire cosa sono, cosa sto facendo e tante altre amenità più o meno filosofiche…

Mi chiedono che senso ha un blog… e provo a rispondermi da solo. Ogni risposta però è quantomeno incompleta… faccio divulgazione? E di cosa? Si, ok, ogni tanto qualche trucchetto di informatica che prima o poi potrebbe tornar utile a qualcuno (me compreso), ma non credo sia questo il motivo principale… Forse allora scrivo per sentirmi un po’ più al centro dell’attenzione? Chissà, forse è così… ma non credo di avere un ego così alto… Dubito sia esibizionismo, no… piuttosto mancanza di fiducia e autostima… ecco, quello forse si avvicina… Ma non è certo il mio obiettivo ultimo… Chissà, forse sono solo uno che non sa bene come spendere il suo tempo libero cercando di limitare lo scazzo che avanza inesorabile. Ad analizzare la blogosfera media un po’ credo sia così… scriviamo tante cose di cui non frega niente a nessuno, indiciamo concorsi, ci arrabbiamo e pestiamo i piedi verso ciòche non ci piacce e usiamo il blog per accentrare l’idea comune… ma poi, a conti fatti, non ne esce altro che tanto fumo e poco arrosto… Ma in fondo non è solo il mondo blogger ad essere così… siamo noi, esseri umani bipedi ed eretti (non proprio tutti ma quasi) a crearci simili paranoie esistenziali… ad annoiarci delle solite cose ma, in fondo, a non cambiarle mai… forse io sono particolarmente portato al moralismo o al lamento, chissà… o forse è solo questione di un attimo e poi tutto passa… So che sto scrivendo troppo e che presto mi troverò in un loop infinito da cui uscirò solo spegnendo il pc… Per cui basta così, quel che avevo da dire l’ho detto… prendetelo per quel che è: fuffa allo stato puro dettata dallo scazzo!

Technorati Tag: ,,,,

Mar
13
2008

Laicismo?

Era il 1990 credo… o ’92, non ricordo… ai tempi quella pubblicità non mi diceva alcunché… probabilmente nella mia ingenuità pensavo che il professore avesse trovato un "bigliettino" di quelli che si usano nei compiti in classe… o, come si chiamavano alle medie, nelle verifiche… e oggi, a distanza di 16-18 anni mi è tornata alla mente  e ve la ripropongo associata ad una domanda. Se nel 1990 trasmettere sulla Rai una cosa del genere, oggi sarebbe possibile? Il puritanesimo sembra essere storia molto passata… ma è lo stesso per la valenza laicista? Sappiamo bene che la Chiesa è apertamente contraria all’uso del preservativo… e sappiamo altrettanto bene che il potere di influenza clericale nei confronti di politica/economia/società è piuttosto elevata in Italia, soprattutto durante le elezioni… e dunque mi sorge il dubbio: siamo liberi? E la risposta che sorge immediata è "No, assolutamente no"… Ed è triste a pensarci… ogni cosa che facciamo è influenzata da N elementi umani che definire uomini (o donne, sia chiaro, la par condicio è sempre valida) è quasi un eufemismo…

Ma la società moderna a quanto apre ripudia la democrazia in privato e la ama sconsideratamente in pubblico… "La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione"… sembra una poesia di qualche letterato dei tempi passati… ed invece è il primo articolo della nostra Costituzione… la base fondamentale del diritto e dell’economia della nostra Nazione… Nazione che sta andando alla deriva a causa di eccessivismo rampante di gente corrotta, approfittatrice e legata solo ai soldi e mai ad ideali…

Chiedo scusa per questo post banale e triste ma oggi va cosi, abbiate pazienza…

 

Dic
17
2007

buon compleanno Blog!

buon complkeanno No, non è il compeanno del mio blog… o meglio, è anche il compleanno del mio blog… ma non solo! Era infatti mercoledi 17 dicembre 1997 quando Jorn Barger, scrivendo nella pagina web personale, lancia le basi per quello che oggi è conosciuto come blog, contrazione di Web Log.

Da allora il blog ha avuto un’evoluzione enorme. Sono nati portali, software e aziende, ci sono state critiche feroci, elogi importanti, indifferenza o attenzione nei suoi riguardi. Le blogstar hanno preso il sopravvento e hanno radicalmente cambiato il modo di concepire l’informazione. Sono stati creati i camp per riunire gli estimatori di qualsivogla argomento/oggetto/evento… e quasi tutti i partecipanti sono blogger…

Chi non conosce questo mondo lo odia o lo ignora credendolo erroneamente il punto di ritrovo per fannulloni o alienati. Chi ci vive invece ne è quasi succube. Si scrive sul proprio blog, si collabora ad altri blog, si leggono altri blog, si commentano post di altri blog, si commentano commenti ai post di altri blog… Qualcuno ne ha fatto ragion di vita, qualcun’altro vola più basso e si chiede se non si stia esagerando…

happy birthdaySta di fatto che la comunicazione, proprio grazie a questo potentissimo strumento (sempre in evoluzione), è sempre più real-time e svincolata dai grandi media. Questo l’ha capito bene Beppe Grillo… meno bene l’hanno capito i politici… più o meno bene l’hanno capito le grandi aziende informatiche che organizzano aperitivi, incontri, invitano rappresentanti della blogosfera (o blogopalla che mi piace di più) e delle radio (unico mass media ancora vagamente libero… o almeno rispetto alla diretta concorrenza).

E dopo questa sfilza di idee un po’ contorte e ragionamenti al limite dell’inutilità: VIVA IL BLOG e VIVA LA BLOGOSFERA! Sentitissimi auguri a tutti! 😛

Dic
5
2007

Non ci posso creeEEeedere

owls2 Avete presente Aldo Baglio (di Aldo Giovanni e Giacomo) quando accosta le mani al viso e dice "non ci posso creeeeeeedere"? Oggi mi è capitata la stessa cosa… Ma andiamo con ordine…

Ore 15:00: JeKo tamburella sulla sedia della sala d’attesa dov’è in coda per una visita oculistica di rito… il corridoio (perché in questo consiste la "sala d’attesa" è mezza vuota… facce stanche e silenziose attendono il loro turno… "Per fortuna sono il primo e me ne vado in fretta…" pensa tra se e se…

Ore 15:15: JeKo continua a tamburellare sulla sedia della sala d’attesa… attesa che si fa lunga… "Ma dov’è finito il dottore? Alle 4 c’è l’estrazione su Geekissimo! Non posso perderla" pensa tra se e se…

Ore 15:30: JeKo non tamburella più sulla sedia della sala d’attesa… una dolce e cara vecchiatta ha minacciato di troncargli tutte le dita della mano se non l’avesse finita di innervosirla con quel maledetto "tatatatà"… JeKo si rassegna e prende una rivista dal tavolino a financo a se… "Tumore del colon retto. Come prevenirlo" promette la copertina del giornale in questione… Cominciamo bene…

Ore 15:45… all’orizzonte si staglia un’ombra inconfondibile… come John Wayne nel "il giustiziere del west", un uomo avanza a viso alto verso di me… è altissimo, inquietante, deciso… porta una colt al fianco e la stella da sher… no quello era davvero "il giustiziere del west"… JeKo si sveglia di colpo. La fase rem in cui era piombato un secondo prima è stata brutalmente spezzata dall’arrivo del dottore, un ometto elegante che ricorda tutto tranne il famoso giustiziere… JeKo pensa "era ora"…

Ore 16:00… JeKo inizia a perdere le speranze… era il primo della fila e infatti è stato surclassato dall’adorabile vecchietta di prima, da un giovanotto smunto e da Gianfranco d’Angelo vestito da Tenerone (con pelliccia rosa, orecchie e tutto in necessaire). JeKo valuta la fuga…

Ore 16:01… JeKo si alza per andarsene dopo che Dumbo redivivo gli ha fatto notare che lui era in coda dalle 14 circa… Ma l’infermiera lo blocca e senza porre tempo in mezzo  gli riempiva le orbite di un malefico liquido trasparente…

Ore 16:10… JeKo dallo sguardo vitreo(tm) fa la sua comparsa al cospetto del dottore che, da distinto uomo di meza età si è trasformato in una scultura futurista… Il simpatico ammasso di viti bulloni e pulegge gli dice "prego, si segga su quello sgabello metallico". "Quale?" rispondo io "quello a forma di zoccolo di gnu?". "Faccia meno lo spiritoso e si sieda!" ribatte il medico sfoderando tutta la sua enorme simpatia.

Ore 16:12… la visita è finita… JeKo torna a casa grazie all’ausilio di un cane lupo che somiglia ad una fiat Ritmo con la coda ed un bastone tutto bianco… La vista sta lentamente peggiorando….

Ore 17:30… JeKo si inginocchia, congiunge le mani innanzi a se all’altezza del volto ed esclama "Gesù, Gesù, vedo la luce, VEDO LA LUCE!" "Piantala di fare il cretino e levati da davanti al forno – sbotta mia madre – sarà buono ma è solo un arrosto"…

Ore 17:35… JeKo, riacquistata la vista, si siede al pc e scarica la posta… "Modera il commento" gli suggerisce l’amico Google… e JeKo modera il commento… "Ma guarda te sti cretini (non me ne voglia DadoBonsai, l’ho detto davvero 😛 ) che spammano cercando di convincermi che ho vinto l’ipod al contest di Geekissimo… dai, furbetto, dove hai nascosto il link al solito sito lamero pieno di virus e porcherie varie? Non c’è? Ti sarai mica dimenticato di linkarlo? Ahahahah, sti phisher moderni, niubbi fino all’osso"…

JeKo: risponde al commento scrivendo un moderato "@DadoBonsai: chissà perché ma mi sa di fake news :-D " e chiude il browser… però il dubbio si è oramai insinuato in lui… e dunque, tanto vale curiosare… tanto l’estrazione l’ho persa ma almeno posso fare i complimenti al vincitore… "vu vu vu punto geekissimo punto com"… Ecco i vincitori dell’ipod nano 8 giga e della borsa di studio GT… oggi in moltoi avete bla bla bla bla attenti a preme play bla bla bla Pizzicone bla bla bla vivace bla bla compleanno bla bla l’iPod Nano 8Gb è stato vinto da JeKo bla bla bla bl…. cosa? COSA? un momento… JeKo sono io… e il nome è linkato… il link manda al mio blog… ma… ma… ma… NON CI POSSO CREDERE (ed ecco il riferimento al titolo di codesto post delirante) HO VINTO IO!!!!!!!!

JeKo, in un attimo di crisi mistica stringe mani, sorride agli astanti, si alza tra gli applausi e inizia il suo discorso alla nazione… "cari concittadini, siamo qui riuniti oggi per fest…" "Ma sei impazzito del tutto? – dice mia madre – scendi subito da quella sedia e molla quella spazzola! Servono sei uova per la cena, fila a prenderle!"…

JeKo, che oramai ha dato addio all’ultimo stralcio di sanità mentale, si avvia verso l’alimentari…

THE END

 

Interpreti principali (in ordine sparso):

JeKo (nel ruolo di JeKo)
madre di JeKo (nel ruolo di genitrice di JeKo)
dottor Taldeitali (nel ruolo dell’opera d’arte futurista)
Cane lupo (nel ruolo della fiat Ritmo con la coda)

Maquillage: nessuno in particolare…
Effetti speciali: la webcam di Geekissimo

Musiche:
– What a wonderful world (Louis Armstrong) – mentre JeKo torna a casa dopo la visita oculistica;
– I’m a believer (Eddie Murphy’s version) – mentre JeKo, in delirio totale scrive questo sconcertante post;
-  Vangelis (Chariots of Fire) – durante l’estrazione del premio…

Ringraziamenti speciali vanno al buon Shor, gran patron di Geekissimo e a tutti quelli che mi hanno fatto i complimenti per la botta di culo! 🙂

Vi lascio con uno screenshot degno di nota: Shor si appresta a tagliare i bigliettini per l’estrazione:

shor

Set
24
2007

Fate e calle 2

calleChissà perché è sempre di notte che i pensieri vengono a galla… pensieri belli, brutti, allegri… tristi…

Scrivevo tempo fa che la vita era come la rappresentazione di fate e calle… Bellezza e armonia, pensieri e sogni… E scrivevo che c’era un aura di felicità attorno a me…

E’ passato più di un anno da allora e quest’aura è sbiadita… non è sparita, è ancora li… ma non più luminosa e raggiante… Solo un po’ impolverata…

Fate e calle era il come mi sentissi io allora… E questa notte mi rendo conto improvvisamente che manca qualcosa… che ci sono parole mai pronunciate… parole che avrei dovuto dire… ed azioni che avrei dovuto fare… ed invece niente… la ferma convinzione è spesso un iceberg… e per me lo è in special modo… Ma oggi, in questa notte insonne a causa dei troppi caffè, le cose si sono finalmente sbloccate… e le parole sono emerse dal vasto silenzio in cui giacevano. Ed un altro peso è stato tolto dallo stomaco.

Chiedo scusa fin d’ora se questo post non sarà capito da (quasi) nessuno ma in fondo l’avere un blog significa anche questo… mettersi a nudo di fronte a se stessi e per se stessi soltanto… io ora mi vedo chiaramente e mi piaccio più di un minuto fa perché finalmente ho spezzato la catena cui mi ero legato da solo per mancanza di coraggio e determinazione.

Questo post è dedicato a me per ricordarmi di non chiudere mai più i sentimenti a chiave nel cassetto delle “cose da fare quando il coraggio o una birra di troppo lo permetteranno”.

Buona notte e sogni sgargianti a tutti

Citazione dell’anno


"Odiare i mascalzoni è cosa nobile"


Marco Fabio Quintiliano

Headers 2.0!

Headers 2.0 .... back again!
Paraponzi ponzi po'... gli headers son tornati... e tu che aspetti? Join the community! Scopri come (e scarica il .PSD!)

Que pasa aqui?

Settembre: 2019
L M M G V S D
« Feb    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30  

Nuvolame vario

Commenti recenti

Archivi

This blog is – questo blog è…

100% Made in Italy

Admin area