Browsing all articles in my 2 cents
Feb
28
2008

Rudi, Rudi, che mi combini…

Ratzinger Leggo oggi sul “pregiatissimo” (fra virgolette per mia e solo mia opinione personale) “La voce della Stella Alpina”, l’interessante editoriale di Rudi Marguerettaz intitolato “Università della sapienza: boicottato il Papa“… lo ammetto, l’articolo mi ha affascinato e profondamente colpito… un po’ perché tendente all’estremismo, un po’ perché spesso inesatto e un po’ perché segno di manifesta ignoranza dei fatti da parte dell’articolista.

Per rendere bene l’idea vorrei trascrivere alcune parti dell’articolo (ricordo che trascrivere completamente un testo o ampia parte di esso senza consenso scritto dell’avente diritto di proprietà intellettuale è contrario alla vigente normativa). A seguito seguirà la mia posizione in proposito…

1)”[..] una sparuta minoranza di studenti e professori dell’università La Sapienza di Roma è riuscita ad impedire al Papa di parlare nell’Ateneo in occasione dell’apertura dell’anno accademico.”

L’impedimento in questione è risultato essere principalmente una circolare interna (il professor Giancarlo Ruocco ha affermato che “Non siamo stati capiti. Non era l’esito che avremmo desiderato. Abbiamo iniziato questa discussione interna con il nostro rettore e quando aveva sollevato l’idea di invitare Benedetto XVI all’inaugurazione dell’anno accademico abbiamo cercato di convincerlo che non era opportuno. Una lettera che doveva restare privata è stata fatta circolare, ed è stata utilizzata a mio avviso strumentalmente“) che è stata data in pasto ai giornali da un qualche imprecisato personaggio e da li è partito tutto il caos… L’intento, a dire dei firmatari della circolare incriminata (firmata da 67 professori, non esattamente uno sparuto gruppo), era protestare contro la decisione di far intervenire il Papa in occasione dell’apertura ufficiale dell’anno accademico dell’università più laica d’Italia… Non è stato, dunque, impedito al Papa di parlare in senso stretto del termine (anche perché un boicottaggio è tutt’altra cosa che in questo contesto c’entra come i famosi cavoli a merenda) ma di officiare all’inaugurazione di un’entità accademica NON RELIGIOSA…. ma questo forse a molti è sfuggito…

2) [..] ulteriore esempio di bieco laicismo [..] e [..]esiste un fondamentalismo laicista che basa le sua azioni non tanto contro le religioni in genere ma specificamente contro i cattolici[..]

Ora forse Marguerettaz non è al corrente ma l’Italia è uno Stato laico… definirlo bieco e fondamentalista, soprattutto di questi tempi in cui proprio il fondamentalismo religioso è sinonimo di terrorismo mi sembra quantomeno azzardato… Ricordo che l’articolo 4 della sentenza n.203 della Corte Costituzionale, per la Costituzione Italiana, la laicità è un “principio supremo dello Stato“. Nel contesto Costituzionale laicismo significa “non indifferenza dello Stato dinanzi alle religioni, ma garanzia dello Stato per la salvaguardia della libertà di religione, in regime di pluralismo confessionale e culturale.” (fonte Wikipedia).

La protesta, inoltre, partiva dal fatto che in un’università di stampo LAICO, sarebbe stato un grosso controsenso far intervenire una carica istituzionale RELIGIOSA per officiare all’inaugurazione dell’anno accademico… ma sarebbe stato lo stesso con qualunque altro leader RELIGIOSO, proprio per la natura della protesta.

3) [..] è una mentalità radical-chic che, nel caso specifico, non avrebbe avuto probabilmente niente da dire se, anziché il Papa, fosse stato invitato il Dalai Lama o qualche Imam musulmano. [..]

Ricordo al signor Marguerettaz che NESSUNO ha ricevuto ufficialmente il Dalai Lama nella sua ultima visita in Italia… l’unico personaggio “pubblico” ad averlo incontrato è stato Beppe Grillo… il Papa è Presidente di uno Stato non Italiano e ogni santo giorno si reca in visita all’Italia, paese estero, ed è sempre stato accolto a braccia aperte… salvo in questa circostanza… quindi mi pare proprio una generalizzazione esagerata (e sbagliata tra l’altro).

4)[..]le parole che avrebbe pronunciato nella sua allocuzione alla Sapienza (il Papa, nda) per fortuna le conosciamo, dato che sono poi state lette da un professore nel corso della cerimonia d’apertura [..].

E anche qui ci sono un po’ di punti su cui soffermarsi:

La lettera aperta indirizzata al Manifesto fu inviata dal professor Marcello Cini in data 14 novembre 2007 (titolo “Se la Sapienza chiama il Papa e lascia a casa Mussi”). A questa lettera seguì la famosa circolare interna indirizzata al Rettore dell’Università. Stranamente lo scandalo ebbe luogo parecchio tempo dopo, precisamente i due giorni precedenti la data di apertura dell’anno accademico (17 gennaio). In due mesi nemmeno un fiato poi lo scoppio dello scandalo… e nel frattempo il Papa avrebbe preparato il suo discorso… a nessuno viene in mente che il tempo a disposizione per elaborare un discorso ad hoc costruito sulla contestazione è stato parecchio? A nessuno viene in mente che tutto questo sia servito enormemente al signor Joseph Ratzinger per “santificare” la sua posizione di “povero ed indifeso garante della religione cattolica“? A qualcuno forse si… ma evidentemente non al sig. Marguerettaz…

Analizziamo la situazione: una semplice contestazione dai toni anche piuttosto moderati, comparsa a novembre, resta inascoltata e tutti sembrano dimenticarsene… nel frattempo papa Ratzinger prepara il suo discorso per l’intervento alla Sapienza. Molto stranamente due giorni prima del sopraccitato intervento scoppia il caos ad opera dei giornalisti e politici che si dicono indignati. Il Papa decide di non partecipare all’inaugurazione (nessuno l’ha fisicamente fermato sulla porta) ma il suo discorso viene letto comunque… il discorso non è accusatorio ma, come ci si poteva aspettare, elogia la laicità… Tutto torna no? Il Papa ne esce pulito e i docenti ne escono mostri… intanto il Papa, anziché lottare per esporre il suo messaggio di pace si chiude a casa sua a piangere… o a sghignazzare… Sono l’unico visionario in malafede? Sinceramente, a nessuno viene un minimo dubbio?

Questo piccolo spazio digitale è, ovviamente, aperto agli interventi di chiunque, sia ufficiali che non… non ho pretesa che il diretto interessato si faccia vivo ma se vorrà farlo sarà il benvenuto. Io aspetto e intanto medito…

Technorati Tag: ,,,,,,,,,

Set
21
2007

Ultimo esame: mission accomplished

Ok ragazzi, ci siamo…

la meta è oramai prossima… il percorso è stato lungo ed arduo… ma la luce sembra alfin all’orizzonte… L’ultimo esame è stato superato (ok, un povero 20 ma erano gli ultimo 10 crediti… ci può anche stare :P)… ciò significa che entro dicembre (tra il 17 ed il 21) dovrò consegnare la TESI!!! Incredibile… e a gennaio sarò finalmente Dottore in multimedialità e discipline artistiche… che fondamentalmente non significa granché… ma è la MIA laurea e guai a chi la tocca 😛 

PS: sto scrivendo dal pc del laboratorio Multimediale di Palazzo Nuovo… a cui, tra breve, non avrò più accesso… un pò è triste… ma un pò anche no 😛

Lug
3
2007

Esercitazioni

Author JeKo    Category informatica, my 2 cents     Tags

l'incidente

Forse andrà in onda oggi il servizio girato ieri sera dal Tg5 avente come oggetto l’esercitazione di soccorso nel tunnel del Monte Bianco… dico forse perché non si può mai sapere l’interesse dei Tg rispetto a una notizia del genere… ma tant’è 🙂 

Perché vi parlo di questa cosa? Beh, tanto per iniziare perché essendo io vigile del fuoco volontario sono interessato a questi "stage" formativi (il rogo del 24 marzo 1999 ha insegnato che la sicurezza non è mai abbastanza e essere sempre pronti ad ogni evenienza diventa fondamentale) inoltre tra i figuranti che rivestivano il ruolo di vittime/feriti c’ero anche io… in una veste piuttosto singolare… il mio ruolo era di "disturbatore"… cioè dovevo mettere in difficoltà i soccorritori grazie alle particolarità del personaggio da me interpretato: un ragazzo con evidenti disturbi psicologici e motori… L’interpretazione è piaciuta a tutti a quanto pare… eccezion fatta per i vigili del fuoco che han dovuto correre come matti per tenermi "a bada"…

Il briefing operativo svoltosi ad esercitazione conclusa hanno evidenziato alcune note dolenti ma in generale il comportamento delle squadre di soccorso sembra essere stata buono. Ovviamente gli errori commessi, dovuti principalmente al caos del momento, alla difficoltà ad organizzare e gestire in tempi brevissimi una situazione particolare come questa (si simulava un incidente tra una vettura ed un pullman con 2 morti, 5 feriti gravi, 4 feriti leggeri e 4 persone con problemi psicofisici più o meno gravi) e far amalgamare tanti gruppi operativi diversi (118, croce rossa, vigili del fuoco, responsabili delle varie organizzazioni eccetera) serviranno a formare il background di conoscenze per gli "angeli del Traforo"e faranno si che la macchina del soccorso migliori sempre di più.

Giu
28
2007

La Salle Rock 2007

La Salle Rock 2007

Attenzione attenzione: questo è un post di puro spam… ma visto che l’organizzatore sono io… viva lo spam 🙂

Ad agosto (il 14 per la precisione… si, proprio il giorno prima di Ferragosto) avrà luogo la seconda edizione di La Salle Rock! Tutte le informazioni sono contenute qui http://www.lasallerock.net (sito in costruzione ma già avviato). Ricordo che vi sarà una più che ben fornita buvette con tanto di birra cruda alla spina… Partecipate numerosi, mi raccomando 🙂

Ricordo inoltre che nei giorni precedenti avrà luogo, sempre a La Salle, la festa del patrono San Cassiano (www.sencachan.it) che è, oltre tutto, parte attiva del progetto La Salle Rock…

Giu
14
2007

Lutto

Signore e signori, dopo aver ampiamente criticato il "Basta che vi decidete" con cui mamma rai ci ha "deliziati" giorni fa con tutte le persone che conosco (o quasi)… dopo aver corretto migliaia di volte chi, in mia presenza, sbagliava i congiuntivi nelle frasi quotidiane… dopo aver redarguito chi si riferiva alla nostra attuale valuta monetaria con "Euri" anziché "Euro"… dopo aver smaronato tutti con "si dice DECONCENTRATO e non SCONCENTRATO" (che, a dire il vero, potrebbe anche essere ammessa la duplice forma)…

oggi ho scoperto che "la figura retorica che si ha quando ad un nome si sostituisce una denominazione che lo caratterizza" (fonte Wikipedia) non è l’aUtonomasia ma l’aNtonomasia.

Chiedo pertanto scusa per aver contribuito fin’ora a infliggere colpi mortali alla nostra povera lingua madre, già subissata dalle varie K e Xò… Chino il capo di fronte alla mia ignoranza sovrana e prometto  di redimermi studiando il Devoto-Oli da cima a fondo… senza saltar nessun capitolo 😉

 

Citazione dell’anno


"Odiare i mascalzoni è cosa nobile"


Marco Fabio Quintiliano

Headers 2.0!

Headers 2.0 .... back again!
Paraponzi ponzi po'... gli headers son tornati... e tu che aspetti? Join the community! Scopri come (e scarica il .PSD!)

Que pasa aqui?

Dicembre: 2019
L M M G V S D
« Feb    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Nuvolame vario

Commenti recenti

Archivi

This blog is – questo blog è…

100% Made in Italy

Admin area