Browsing all articles in ipod
Dic
26
2007

Tnx to Geekissimo :)

Author JeKo    Category apple, geekissimo, ipod     Tags

In realtà è arrivato già ieri in giornata (24 dicembre, giusto in tempo) ma non ho resistito al piacere di trovarlo la mattina di Natale sotto l’albero… di che perliamo? Ma ovviamente dell’iPod vinto al contest di Geekissimo, e che altro sennò? 😛

DSC00095

 

 

Chiedo scusa per le foto fatte da solo davanti ad uno specchio… cercavo la foto artistica ma tra le batterie scariche della macchina fotografica, l’ora tarda in cui sono state scattate e la quantità di vin brulé da me assunta nell’ora precedente… beh, credo di aver fatto degli scatti fin troppo decenti 😉

Nel ringraziare Shor (mamma che figata, serigrafia e dedica tutti per me, mi sento quasi una persona importante hihihi) e la dea bendata (meglio conosciuta come “colpo di culo”), colgo l’occasione per salutare tutti i passanti (heylà, chi si vede!) e per augurare ancora una volta buone feste a tutti!

PS: le foto finiranno giustamente su Flickr… ma prima voglio dargli una sistemata con Fotosciop(TM) altrimenti resteranno con questi colori bruttini e poco luminosi… Stay tuned!

PS2: se qualcuno si aspettava una recensione dell’iPod… beh, affari suoi, non ce ne sarà una… prima voglio prendere confidenza con il “mezzo”… poi ci si penserà… magari su Muuumba

PS3: il sonno e il vino mi stanno mettendo ko… meglio chiudere qui e andare a letto… domani ci sarà tempo per correggere gli strafalcioni grammatico-lessicali 😛

Good night everybody!

Nov
25
2007

Ratatouille: il capolavoro firmato Disney & Pixar

Ok, lo ammetto, sono un bambinone… ma che ci posso fare? I cartoni animati digitali sono un po’ una passione che mi porto dietro fin dai tempi di Toy Story… Ho apprezzato il duo Woody-Buzz, adorato la bimba di Monster & co. riso come un matto con Nemo… e ora è la volta del film che probabilmente prende il posto di Shrek e Cars al primo posto della mia personale classifica dei digital toon. Ratatouille, la storia di Remy il topo e Alfredo lo sguattero, mi ha fatto davvero impazzire… Le vicende riflettono un po’ lo standard Disneyano con il suo classico buonismo, l’immancabile momento di crisi e il finale “tutto è bene ciò che finisce bene” dove i buoni sentimenti trionfano… Detta così il film in questione sembrerebbe la solita minestra riscaldata ed invece questo cartone digitale ha un suo perché. Il susseguirsi degli eventi prende spesso il sopravvento e ha un tocco di moralità non strabordante (come spesso accadeva nei cartoni Walt Disney). Inoltre offre una gran varietà di situazioni dai contorni distinti ma sfumati… dalle grosse risate ai momenti strappalacrime… Dall’attimo di sconforto a quello di voglia di cambiare le cose. Personalmente ho apprezzato un sacco il fatto che, dopo l’inizio in cui si decantava la cucina francese spacciata come migliore al mondo (cosa che non condivido quasi per nulla), si scopre che il coprotagonista si chiama Linguini, chiaro riferimento ad un italianissimo piatto… Gira e rigira la cucina mediterranea di stampo italico non la batte nessuno 🙂

Per quanto riguarda la grafica, signori miei, siamo davvero al top, superba! Gli sviluppatori hanno rasentato la perfezione, basti guardare la riproduzione dell’acqua, gli sfumati sui fondali o, ancora, il singolo frame in cima a questo post…

E la sceneggiatura… fantastica… ed i doppiatori, azzeccatissimi… insomma, un film da vedere assolutamente (ovviamente se si è amanti del genere)!

Voto del JeKo: 9,5/10

Set
5
2007

Life of David Gale

David GaleCi sono dei film che ci sanno insegnare molto più di ciò che crediamo… ci sono attori e registi che sanno arrivare proprio li, in quel punto del cervello e del cuore che fa male e ti lascia una lacrima pronta a scendere…

Questa sera il film è "Life of David Gale", gli attori sono Kate Winslet (Titanic, Holy Smoke, Shakespeare in love…) e Kevin Spacey (Se7en, The Big Kahuna, American Beauty…) ed il regista è Alan Parker (Fuga di mezzanotte, Saranno Famosi, Evita…). Con un cast del genere non è difficile immaginare la qualità elevatissima del film in questione. La trama è apparentemente semplice: Bitsey Bloom (Kate Winslet), giornalista poco ortodossa, ottiene l’intervista esclusiva con David Gale (Kevin Spacey), condannato a morte per omicidio in attesa dell’iniezione letale. Nei tre giorni a sua disposizione per le interviste, Bitsey scopre uno scenario inquietante attorno alla vita di David. Il finale è incredibile e sconcertante, lascia letteralmente senza parole. Non a caso tra i produttori di questo film compare un mostro sacro del cinema come Nicolas Cage (The Rock, Fuori in 60 secondi, The Family Man…) famoso per saper dare ai film che interpreta o a cui partecipa dietro le quinte, quel tocco inquietante e sconcertante che lascia di ghiaccio lo spettatore. 

Gran parte della pellicola si basa sulle emozioni rese magistralmente dai due protagonisti… le parole giocano, in questo film, un ruole più importante dell’immagine… frasi come:"Constance ha reso il mondo migliore di come l’ha trovato… è una cosa piccola ma difficile da fare" sembrano piccole banalità ma assumono una forza gigantesca quando sono pronunciate nella maniera giusta… e, credetemi, Kevin Spacey questo lo sa fare egregiamente.

 

Le recensioni trovare in giro sono tra l’ottimo e l’entusiastico anche se il tema trattato non è dei più semplici e la pesantezza emozionale che ne deriva potrebbe intimorire molti potenziali spettatori.

Voto globale 9,5/10

Citazione dell’anno


"Odiare i mascalzoni è cosa nobile"


Marco Fabio Quintiliano

Headers 2.0!

Headers 2.0 .... back again!
Paraponzi ponzi po'... gli headers son tornati... e tu che aspetti? Join the community! Scopri come (e scarica il .PSD!)

Que pasa aqui?

Giugno: 2019
L M M G V S D
« Feb    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930

Nuvolame vario

Commenti recenti

Archivi

This blog is – questo blog è…

100% Made in Italy

Admin area