Browsing all articles in addio
Mag
14
2008

Addio

Author JeKo    Category addio     Tags

addio

… si, è un addio… E’ difficile dirlo, spiegarlo, raccontarlo… forse è difficile anche capirlo… ma ogni cosa ha un termine… è un ciclo che si sussegue… si nasce, si vive, si muore… e dalla morte si rinasce sotto altra forma… o almeno così credono i buddisti e gli animisti… e la rinascita sarà grande, tutto sarà più bello…

… si, è un addio e forse per sempre… ma d’altronde niente e nessuno può considerarsi immortale… nemmeno la memoria che resta finché c’è qualcuno a pensare, a ricordare… quando anche la memoria finisce ogni cosa è persa nel fumo e nella nebbia dell’infinito…

La frenesia si fa calma piatta, il vento smette di soffiare…

Finalmente il momento è giunto… basta rimandare, bisogna dare un senso a tutto questo… bisogna farsi carico delle proprie azioni… ed io lo sto facendo… è questo che voglio, è questo che ho deciso e non si torna indietro…

Ma non piangete, un addio non è per sempre… forse è solo un lungo arrivederci… Chissà…

e poi, in fondo,  sto solo per formattare il pc… ma che diamine avete pensato?

 

Technorati Tag:
Feb
5
2008

Qualcosa di incerto…

Author JeKo    Category addio, metallica     Tags

operaz Ecco a voi un post esistenzialista, autobiografico, introspettivo… Un post che tratta le vicende di uno dei tanti personaggi che popolano la terra e al contempo la grande Rete… Vicende probabilmente poco interessanti, sicuramente comuni ma anche assolutamente personali… qual’è l’argomento? Boh, ancora non l’ho deciso… so solo che ci sono alcune cose che ho voglia di condividere con i passanti occasionali e, soprattutto, con la parte di me che, a queste cose, non ci vuole proprio credere….

Il tutto nasce, penso, da alcuni pensieri sorti spontaneamente in stato di catarsi non etilina né allucinogena… Capita a tutti di essere non affaccendati ed assorti in pensieri nebulosi… quantomeno a me capita… e ultimamente più spesso del solito… mi trovo ad ipotizzare il futuro… il mio futuro per la precisione… di pensare a cosa mi riserva e come cambia (o potrebbe cambiare) a seconda delle scelte che faccio… Come l’operazione, la prima della mia vita, che mi vedrà oggetto, dopodomani… niente di trascendentale a dire del dottore, una semplice operazioncina per riallineare il setto nasale…

Questa storia va avanti oramai da molto tempo… esattamente dal 1999, anno in cui, inconsapevole e forse troppo ottimista, facevo la conoscenza con i calci e pugni di 4 idioti travestiti da inglesi ubriachi… Come andarono le cose è storia che non ho voglia di raccontare ma i segni lasciatimi sono stati… come dire… interessanti e profondi… ecco… interessanti e profondi… Due denti rotti, setto nasale disallineato (leggasi "rotto"), un occhio nero ed uno zigomo malconcio (leggasi, nuovamente, "rotto")… Probabilmente sono stato fortunato… ma forse anche no… Sta di fatto che dopodomani, giovedi 7 febbraio 2008 entrerò in ospedale (il Santa Croce di Cuneo, per la cronaca) per sistemare la questione naso… sia chiaro, il mio non è un naso carino e proporzionato… qualcuno potrebbe chiamarlo "importante", altri "imponente"… io dico, semplicemente, grosso… non che sia un problema, anzi… è una mia peculiarità e senza di lui sarei un’altra persona… e di come sono adesso son contento … abbastanza contento, dai…

L’operazione servirà solo a riallienare la cartillagine per consentirmi una respirazione regolare… e a smettere di russare, spero… niente taglia e cuci, niente nasini alla francese, niente estirpazione di "cm. di troppo"… solo ed esclusivamente una questione di "inclinazione" 🙂

Orbene… perché tutto questo discorso? Semplicemente per auto alimentare in me la certezza di chi sono e cosa voglio… apparentemente non c’entra nulla con il contesto descritto ed invece un filo logico c’è… forse non è proprio cosi logico e, forse, la line adirettrice la vedo solo io ma… questo post è scritto da me esclusivamente per me…

Diciamo pure che la mia autostima non è mai stata a livelli eccelsi… a volte mi guardo allo specchio e non vedo altro che difetti, non solo fisici…  Lo specchio, il 75% delle volte, sembra voler distorcere la mia immagine… il restante 25% se lo spartiscono una sana "normalità" e una piccola dose di "hey, ma non sono poi cosi malaccio"…

Perché penso tutto questo? Boh, chissà… Forse perché di mio sono un eterno insicuro… forse perché mi piacerebbe vestire i panni di qualcun’altro per capire cosa si prova davvero a guardare il prossimo con occhio neutro…. ecco, mi piacerebbe essere nella testa di chi mi conosce… capire cosa la gente vede di buono in me… e cosa vede di cattivo… Ho sempre detto che il giudizio degli altri mi è indifferente… e spesso è davvero così… ma poi ci penso bene su e scopro che in fondo cerco di essere sempre al meglio agli occhi dei "non-io"… Per questo cerco di essere sempre disponibile ad ascoltare, capire, consigliare gli altri… cerco di darmi da fare per il bene comune… aspiro a dare più che a ricevere… perché leggere la gratitudine negli occhi di chi si ha di fronte è qualcosa di immensamente bello… Ovvio, tutto ciò sfocia in troppo servilismo, troppa disponibilità… e, ahimé, troppo "passar sopra alle cose"… non riesco a restare arrabbiato con qualcuno per più di un’ora… nemmeno avendo ragioneal 110%…  e anche se la colpa non è mia spesso sono il primo a chiedere scusa… Tutti mi dicono e ripetono che è sbagliato… che cosi facendo si ricevono solo calci e sputi… ma che ci posso fare? Io vengo, in un modo o nell’altro, sempre al secondo posto…

L’operazione che subirò sarà qualcosa per me e solo per me… qualcosa che mi aiuterà a superare alcune paure nascoste… a far riemergere, forse, un minimo di appagamento del mio io… o forse servirà solo a farmi capire che, in fondo, non è cosa così importante…  

Sta di fatto che oramai sono in ballo e, volente o nolente oramai son sotto e non si torna indietro… le novità mi spaventano… sempre… eppure sono continuamente alla ricerca di qualcosa di nuovo… qualcosa che mi dia emozioni e voglia di fare… voglia di ampliare me stesso… voglia di cooscere e, ovviamente, condividere…  Questo blog alla fine serve a questo… a farmi uscire un po’ dal guscio… a farmi relazionare con il mondo esterrno che, curiosamente, fa capolino su queste pagine…

Un mio caro amico, sotto richiesta di una conoscente, si è prestato a scrivere un’auto-recensione di se stesso da pubblicare su di un periodico… forse farò la stessa cosa… chissà che ne verrebbe fuori… come dite? La mia auto-recensione l’ho appena conclusa? Peccato, l’idea mi piaceva 😛

Dic
3
2007

Tesi di laurea

tesi Ok, ci siamo… ha il via oggi, 3 dicembre 2007, la parte finale del mio progetto di laurea sul blog e sull’evoluzione della propagazione dell’informazione tramite questo stupendo media. Il lavoro che sto affrontando, come alcuni di voi già sa, consiste in una parte scritta (la classica tesi triennale da rilegare e tenere a prendere polvere su di uno scaffale) e un progetto digitale. Ovviamente il secondo è un blog e, visto il contesto della tesi, non poteva che essere così.

Perché scrivo questo? Semplicemente per attuare parte del progetto ovvero la propagazione dell’informazione solo ed esclusivamente tramite blog.

L’informazione in questione è il fatto che "sto scrivendo la tesi e cerco collaborazioni di ogni genere, dagli aiuti circa la possibile bibliografia a quelli tecnici sul layout del blog, dai consigli sui temi da trattare a quelli sui plugin da inserire.

Tranquilli, progetto e tesi sono praticamente agli sgoccioli ma, per rendere il tutto più credibile ho postato parte della tesi in corso di elaborazione sul blog all’indirizzo http://blog.jekolab.net.

Da qui alla data di consegna della tesi mancano solo 14 ipotetici giorni e in questo brevissimo lasso temporale devo riuscire ad ottenere più commenti ed aiuti possibili. Ovviamente le buone idee potranno essere integrate nel progetto finale e nello scritto della tesi (anche se sarà, probabilmente, poca cosa visto che il lavoro è quasi ultimato… ma non si sa mai 😛 ).

Ciò che si trova attualmente sul blog di riferimento è una serie di copia-incolla presi da vari blog (che ho citato) e parti di testo elaborato da me. L’intento non è copiare di sana pianta ma prendere spunti (anche massicci) da ciò che la blogosfera pensa e dice (come, ad esempio l’ottimo articolo di Giorgio Nova sulla classificazione dei blogger o a quelli tratti da Wikipedia sulla classificazione dei contenuti del blog).

So che come progetto è piuttosto delirante e che, probabilmente avrà poco successo (anche se spero il contrario) ma questo è, appunto, un test.

A tutti coloro che leggeranno chiedo di passar parola a chi potrebbe essere potenzialmente interessato. Premetto che nessuno dei due blog (sia questo che quello su jekolab.net) contengono pubblicità  né tantomeno sono a caccia di backlink… non mi interessa scalare la classifica di blogbabel, solo avere un buon voto di tesi.

Ringrazio fin’ora chiunque voglia contribuire a questo progetto.

-JeKo-

Nov
15
2007

Chi sono

Who am I?Leggevo da qualche parte che la sezione “Chi sono” in un blog è molto importante… e mi rendo conto di non averla ancora fatta… ma, diciamocelo, a chi frega chi sono? E dunque, cari passanti e care passanti, ditemelo un po’ voi chi sono… scrivete due righe su di me in commento a questo post ed io lo riporterò nell’apposita pagina… Stupitemi, scrivete qualunque cosa vogliate… Il bello è proprio quello…

Citazione dell’anno


"Odiare i mascalzoni è cosa nobile"


Marco Fabio Quintiliano

Headers 2.0!

Headers 2.0 .... back again!
Paraponzi ponzi po'... gli headers son tornati... e tu che aspetti? Join the community! Scopri come (e scarica il .PSD!)

Que pasa aqui?

Novembre: 2019
L M M G V S D
« Feb    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

Nuvolame vario

Commenti recenti

Archivi

This blog is – questo blog è…

100% Made in Italy

Admin area