Consigli Metallari

JeKometallica, musica5 Comments

Mi piacerebbe cominciare un articolo con "La consueta rubrica xyz…" ma a quanto pare non ho abbastanza costanza per creare un qualcosa di ricorrente e "consueto"… Mi accontentento sempre di vivacchiare e scribacchiare qualcosa ogni tanto… ma voi non fate caso ai miei deliri… e passatemi questo tanto agognato…

La consueta rubrica dei migliori lavori musicali live propone oggi uno dei capolavori assoluti dei Metallica: Live Shit: binge and purge (conosciuto anche come "live in Mexico City" anche se i brani provengono anche dai live in Seattle e San Diego).

Metallica_-_Live_Shit_-_Binge_&_Purge

Si tratta di tre (si, avete letto bene, TRE) cd mozzafiato per un totale di ben 176 minuti di potenza sonora live. Ad aprire le danze un tributo al grande Ennio Morricone: The extasy of gold che lascia spazio a Enter Sandman. Il crescendo delle canzoni è terrificante… Creeping Death, Harvester of Sorrow, Welcome Home (Sanitarium), Sad but True e Of Wolf and Man. Le tre tracce che chiudono il disco uno sono la famosissima ballad The Unforgiven, il geniale Justice Medley (che comprende  Eye of the Beholder, Blackened, The Frayed Ends of sanity e ..and justice for all) e Solos (18 minuti di assoli assortiti di basso e chitarra).

Il secondo cd si apre con Through the never (settima traccia di The Black Album – Metallica) e prosegue con una delle canzoni meglio riuscite dell’intero box: For Whom the Bell Tolls. A seguire altri due capolavori dei four horsemen: Nothing else matters e Wherever I may roam, una lunghissima versione di Seek and destroy (18 minuti di vero godimento nel cui finale Hetfield duetta con il pubblico delirante) e un grandissimo finale con Whiplash.       

Il terzo ed ultimo cd si apre nel segno della tranquillità con Nothing Else Matters ma subito i toni si rinvigoriscono con Wherever I May Roam e Am I Evil?. E’ il turno della superba One  che farà da apripista al medley So What/Battery. Chiudono il disco The Four Horsemen e Motorbreath (da Kill ’em all)  e Stone Cold Crazy (da Garage Inc.), cover dei grandissimi Queen.

Per i veri appassionati, assieme ai 3 cd si possono trovare in commercio anche 2 video dvd che sono altrettanto spettacolari.

Questo cofanetto è dedicato a  tutti gli amanti dei "vecchi" Metallica (il Live shit: binge & purge è stato registrato tra il 1989 ed il 1993), soprattutto i più "duri e puri" che non amano particolarmente la svolta avuta dai 4 dopo il fatidico Black Album…

La qualità di registrazione è buona ma, come è facilmente immaginabile per un live datato 15 anni fa, non eccellente. L’arrangiamento è comunque ottimo, con un buon impianto audio ed i bassi a manetta il godimento è davvero alto. Se vi ho incuriosito andate assolutamente a comprarlo (o, se proprio non avete soldi, scaricatelo… ma un lavoro del genere vale davvero la spesa… soprattutto se lo si prende dagli States con un risparmio innegabile dato dal rapporto euro/dollaro… 90 dollari spesi molto bene!)

Voto 9,5/10

Alla prossima puntata 😛

 

PS: per chiudere un doveroso video preso da youtube… molto esplicativo, isn’t it?

 

5 Comments on “Consigli Metallari”

  1. mi ricorderò sempre di quando stavo ascoltando i Metallica in cucina (non ricordo la canzone né l’album, c’è da chiederlo?) e ovviamente cantavo tutto quanto, a un certo punto ho fatto un “ringhio” come James, mia madre sentendo quel suono gutturale mi ha detto: “salute!” credendo avessi ruttato.

    Aaaah, il metal (L)

  2. Pingback: JeKo’s Blog v 0.2b » Post Topic » Resume

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *