Fun'n'share

Il mistero della casa sulla collina

house Serata di pioggia frammista a neve dopo una giornata lavorativa pesante… "che c’è di meglio che poltrire sul divano davanti ad un bel film?" Ecco, questo pensavo un’ora e mezza fa… Resta solo il problema di scegliere un film adatto alla serata… vediamo… questo mi sa di palloso… questo di troppo sdolcinato (e oggi sono per qualcosa di poco impegnativo)… questo mi sa di guerraiolo e preferirei un film tranquillo… vediamo… "Il mistero della casa sulla collina"… proviamo a vedere qualche fotogramma a random e poi si deciderà……………….. Porca miseria! Fichissima l’idea di mettere uno schermo sul fondo di un ascensore che simuli la caduta dello stesso terrorizzando gli ospiti! Ah, quella sarebbe l’entrata del luna park di proprietà del protagonista del film? GE – NIA – LE! Film approvato all’unanimità dei presenti… cioè il sottoscritto in solitaria… 😛

Bizzarra l’introduzione al film, non c’è che dire… e decisamente interessante l’incipit iniziale… due ricconi, marito e moglie, con personalità estremamente al di fuori dal comune… E l’idea della festa a sorpresa… micidiale direi…

E poi… e poi… no, non sarà "come morire"… ma quasi ci siamo… anzi… si, proprio ci siamo… ed io che volevo un film tranquillo, sereno, senza impegno! Guarda che mi salta fuori… porca miseria e boia d’un mondo schifo… ho avuto la pelle d’oca per mezzo 045968_ph7film… e pensare che di solito non mi impressiono facilmente!

Che dire dunque? Lo consiglio sto film? O lo boccio clamorosamente? Facciamo che io non lo consiglio ma ne incorag-gio platealmente la visio-ne…  ma solo se non siete di quelli che al minimo millilitro di sangue distoglie lo sguardo e alla prima immagine delirante cambia canale… No, non è un film splatter pieno di zombie che succhiano cervelli… è più fine… malato oserei dire… si, un film malato… più o meno come "Infection" dell’ottimo Masayuki Ochiai… ma meno giappu… e con un pizzico di quelle immagini orrorifico-inquietanti che andavano ai tempi  dei primi grandi horror d’autore… quelli, per intenderci, che basavano la loro essenza su immagini forti quali il taglio dell’occhio de "un chien andalou" di  Luis Buñuel e Salvador Dalí…

E sia, visto che proprio volete qualcosa di più approfondito sulla trama cercherò di venirvi incontro… diciamo che una coppia di ricchi eccentrici e svitati decisa di organizzare una "festa" per (o meglio dire "a") un gruppo di persone assolutamente sconosciute… a queste persone viene proposta una sorta di gara: chi passerà un’intera notte in una certa casa che si crede stregata (ma risulta poi essere un ex manicomio nazista in cui si praticavano le peggio torture ai pazineti), riceverà un milione di dollari… Da li tutto precipita. Padroni di casa sono l’insulso e l’inquietante… la colonna sonora e le immagini claustrofobiche vi terranno compagnia per circa un’ora facendovi correre le mani davanti agli occhi durante le scene chiave… ma scommetto 10 a 1 che da dietro le dita sbircerete per scoprire cosa succede…

E detto ciò, buona visione e, a seguire, sogni d’oro… sempre che ci riusciate 😉

Regista: William Malone.
Attori principali: Geoffrey Rush, Famke Janssen, Taye Diggs, Peter Gallagher, Chris Kattan, Ali Larter, Bridgette Wilson, Max Perlich e Jeffrey Combs.
Il film è il remake in chiave moderna (1999) de "La casa dei fantasmi" (1958) di William Castle.

 

Previous PostNext Post

Related Posts

11 Responses
  1. Msrco

    Ho una suzuky ignis anno 2005 ho sbagliato il codice di sblocco tre volte esce la scritta 7 safe come faccio

  2. Ciao Marco,
    se non ricordo male, le autoradio come quella della Ignis, ti permettono di provare fino a 10 volte il pin pima di bloccarsi del tutto. Ogni volta che sbagli ad inserire un codice, l’autoradio si “blocca” per un certo periodo di tempo (inizialmente è poco, poi, man mano, cresce). Dato che mi hai scritto il 5 aprile, a quest’ora dovrebbe essere di nuovo possibile provare un codice. Se sbagli di nuovo, il codice di errore dovrebbe diventare “Safe 6” poi “Safe 5” eccetera (indica i tentativi che ti mancano prima che l’autoradio si blocchi del tutto). Se il software di cui parlo nell’articolo non ti funziona, ti consiglio di rivolgerti ad un elettrauto (o ad un concessionario Suzuki) perché una volta finiti i tentativi, temo l’autoradio non sia più recuperabile.

  3. Ale

    Ciao, una domanda: io il codice ce l’ho ma dopo che il meccanico mi ha dovuto staccare la batteria sembra che la radio non lo riconosca piu’… E’ possibile?
    grazie in anticipo

  4. In teoria no. Il codice di sblocco compare proprio dopo un reset della batteria. Immagino che il codice sia stipato in una eeprom (quindi non volatile). Però se non ti accetta il codice, potrebbe essere che abbia una memoria interna che si è scaricata… In questo caso, dovrebbe esserci un codice di default ma, purtroppo, non so dirti molto di più. Proverò ad informarmi

  5. Ale

    OK, grazie1000 per la disponibilità!
    Non capisco proprio perché stavolta il codice che ho gia’ usato non funziona…

  6. Diego

    Salve, il ragazzo con la scritta “7 safe”… sei riuscito a risolvere? a me non appare nessuna scritta code, il codice ce l’ho ma non riesco a inserirlo dato che rimane fisso su 7 safe…

    Grazie

  7. Fra

    Escono due numeri di 4 cifre, il primo di colore rosso e il secondo nero, che dufferuscono solo nella prima cifra, quale è wuello giusto?

  8. Se non ricordo male dovrebbe essere il primo dei due… Ma vado a memoria e non te lo posso garantire. Però se non hai mai fatto tentativi, puoi provare entrambi. Se riesco verifico quale dei due è.

  9. Fra

    Adesso, dopo tre tentativi falliti (forse ho sbagliato io a digitare i numeri oppure il codice dato non era esatto, non saprei) il display è bloccato su “7 SAFE”. Che significa e che fare?

Leave a Reply