Mar
22
2008

Il mistero della casa sulla collina

Author JeKo    Category cineteca     Tags

house Serata di pioggia frammista a neve dopo una giornata lavorativa pesante… "che c’è di meglio che poltrire sul divano davanti ad un bel film?" Ecco, questo pensavo un’ora e mezza fa… Resta solo il problema di scegliere un film adatto alla serata… vediamo… questo mi sa di palloso… questo di troppo sdolcinato (e oggi sono per qualcosa di poco impegnativo)… questo mi sa di guerraiolo e preferirei un film tranquillo… vediamo… "Il mistero della casa sulla collina"… proviamo a vedere qualche fotogramma a random e poi si deciderà……………….. Porca miseria! Fichissima l’idea di mettere uno schermo sul fondo di un ascensore che simuli la caduta dello stesso terrorizzando gli ospiti! Ah, quella sarebbe l’entrata del luna park di proprietà del protagonista del film? GE – NIA – LE! Film approvato all’unanimità dei presenti… cioè il sottoscritto in solitaria… 😛

Bizzarra l’introduzione al film, non c’è che dire… e decisamente interessante l’incipit iniziale… due ricconi, marito e moglie, con personalità estremamente al di fuori dal comune… E l’idea della festa a sorpresa… micidiale direi…

E poi… e poi… no, non sarà "come morire"… ma quasi ci siamo… anzi… si, proprio ci siamo… ed io che volevo un film tranquillo, sereno, senza impegno! Guarda che mi salta fuori… porca miseria e boia d’un mondo schifo… ho avuto la pelle d’oca per mezzo 045968_ph7film… e pensare che di solito non mi impressiono facilmente!

Che dire dunque? Lo consiglio sto film? O lo boccio clamorosamente? Facciamo che io non lo consiglio ma ne incorag-gio platealmente la visio-ne…  ma solo se non siete di quelli che al minimo millilitro di sangue distoglie lo sguardo e alla prima immagine delirante cambia canale… No, non è un film splatter pieno di zombie che succhiano cervelli… è più fine… malato oserei dire… si, un film malato… più o meno come "Infection" dell’ottimo Masayuki Ochiai… ma meno giappu… e con un pizzico di quelle immagini orrorifico-inquietanti che andavano ai tempi  dei primi grandi horror d’autore… quelli, per intenderci, che basavano la loro essenza su immagini forti quali il taglio dell’occhio de "un chien andalou" di  Luis Buñuel e Salvador Dalí…

E sia, visto che proprio volete qualcosa di più approfondito sulla trama cercherò di venirvi incontro… diciamo che una coppia di ricchi eccentrici e svitati decisa di organizzare una "festa" per (o meglio dire "a") un gruppo di persone assolutamente sconosciute… a queste persone viene proposta una sorta di gara: chi passerà un’intera notte in una certa casa che si crede stregata (ma risulta poi essere un ex manicomio nazista in cui si praticavano le peggio torture ai pazineti), riceverà un milione di dollari… Da li tutto precipita. Padroni di casa sono l’insulso e l’inquietante… la colonna sonora e le immagini claustrofobiche vi terranno compagnia per circa un’ora facendovi correre le mani davanti agli occhi durante le scene chiave… ma scommetto 10 a 1 che da dietro le dita sbircerete per scoprire cosa succede…

E detto ciò, buona visione e, a seguire, sogni d’oro… sempre che ci riusciate 😉

Regista: William Malone.
Attori principali: Geoffrey Rush, Famke Janssen, Taye Diggs, Peter Gallagher, Chris Kattan, Ali Larter, Bridgette Wilson, Max Perlich e Jeffrey Combs.
Il film è il remake in chiave moderna (1999) de "La casa dei fantasmi" (1958) di William Castle.

 

Citazione dell’anno


"Odiare i mascalzoni è cosa nobile"


Marco Fabio Quintiliano

Headers 2.0!

Headers 2.0 .... back again!
Paraponzi ponzi po'... gli headers son tornati... e tu che aspetti? Join the community! Scopri come (e scarica il .PSD!)

Que pasa aqui?

Marzo: 2008
L M M G V S D
« Feb   Apr »
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  

Nuvolame vario

Commenti recenti

Archivi

This blog is – questo blog è…

100% Made in Italy

Admin area