Browsing all articles tagged with Concerti Archives - JeKo’s blog 0.7 b
Feb
19
2010

Gamma Ray live @ Magazzini Generali (MI)

GammaRayCon il mio solito e proverbiale ritardo, eccomi qui a raccontare l’ennesimo concerto… stavolta on stage c’era una scaletta interessante. Ad aprire le danze la power metal nostrana Secret Sphere che conoscevo solo di nome e che, sfortunatamente, mi son perso quasi del tutto a causa dello stramaledetto traffico cittadino! Mi giungono voci circa la presenza ai microfoni di Marco dei Death SS… peccato non averlo riconosciuto.

A seguire gli epicissimi Freedom Call (in cui milita, alla batteria, Daniel Zimmermann… che altri non è che il batterista dei Gamma Ray… si, avete capito bene, due concerti in uno per il buon Dan!!)… live interessante, da approfondire la conoscenza dei signori F.C. perché, anche questa volta, mi tocca dichiarare la mia manifesta ignoranza…

E per finire, signore e signori, scendono le luci, sale la nebbia e sua maestà Kai Hansen presenta: GAMMA RAY!

Partiamo dalle note entusiastiche:

I GAMMA RAY…. ahhhhhhhh (risolino in puro stile bimbaminkia 12enne davanti ai Tokio Hotel). KAI HANSENNNNNNN… DAN ZIMMERMANNNN ahhhhhhhh!!!!!

Ok, torniamo seri dopo questa breve parentesi decerebrata:

I Gamma Ray, uno dei grandissimi nomi dell’epic metal europeo (e mondiale), sempre validi, sempre attivi, sempre divertenti. Le loro canzoni hanno segnato un’epoca fondamentale della nostra musica preferita. Canzoni che ogni buon metallaro dovrebbe conoscere! E sono li, di fronte a me per la terza (quarta?) volta, in tutta la loro teutonicità! Concerto ne breve ne lungo. Concerto promozionale di “To The Metal”, loro ultima fatica discografica, Concerto per cui è valso il viaggio e il traffico cittadino.

Begli gli intermezzi di Dan (certo che accostare Mozart e il Can Can è un tantino blasfemo seppur divertente – in fondo allego il video girato da me stesso medesimo), belle le luci (adoro le robotizzate radiali se il tecnico luci è cazzuto e se c’è un bel fumo di contorno), non male come pensavo la resa audio.

E ora, ahimé, le note dolenti… e stavolta sono tante…

Iniziamo dai Magazzini Generali… posto assolutamente non idoneo ad ospitare un concerto del genere… lungo, stretto, piccolo… ha il merito di continuare ad organizzare concerti con ospiti di livello ma risulta davvero limitante!

Il palco… ma che è sto schifo? Nun se poteva vedé! per dirla alla romana… cosa sono sti pezzi di bamboo con striscioni appiccicati storti con lo scotch???? I poveri F.C. e S.S. suonavano nello spazio di un monolocale (piccolo)… ai Gamma Ray è andata meglio avendo a disposizione tutto il palco… ma mica tanto meglio eh!

Per non parlare poi della scaletta… apertura con una Gardens Of The Sinner sempre bellissima ma, hey, avete pubblicato 10 album! dovete iniziare sempre con la stessa canzone per qualche oscuro patto satanico?… tralascio volutamente un approfondimento sul nuovo album che mi ha fatto cagare al primo ascolto, un po’ meno dopo averci fatto l’orecchio… ma comunque assolutamente non all’altezza dei lavori precedenti… To the metal, che da il nome all’album, fortunatamente rende un po’ meglio live (inascoltabile in versione studio tant’è banale). Pochi i cavalli di battaglia (perché non hanno suonato Heavy Metal Universe??? PERCHE’???), tante le canzoni sottotono… Personalmente ho apprezzato molto Send me a sign ma avrei scelto una conclusione diversa…

Ultima nota negativa, l’intermezzo alla chitarra del buon Dirk Schlächter… veramente qualcosa di tragico… il pubblico è ammutolito, il (poco) pogo è definitivamente morto, gli applausi conclusivi, pochi (e, probabilmente, anche liberatori) e sparuti…

Conclusioni: ho visto volentieri i Gamma Ray perché rappresentano gran parte di ciò che musicalmente mi ha svezzato e cresciuto e perché oramai non riesco a vedere più di 3 concerti di un certo spessore all’anno… Gli aspetti negativi sono stati tanti percui la serata in generale non ha meritato più di un 6 (escludendo il traffico, il ritardo e la segnaletica stradale milanese sennò saremmo arrivati ad un patetico 4!).

In ultima vi lascio un paio di video dei migliori momenti della serata.

(Dan Zimmermann e le sue prodezze ai tamburi)
(La sempre bella ed energica “I want out”)

… more to come…

Gen
24
2010

Gamma Ray live @ Magazzini Generali (MI)

gamma-ray

 

Dopo averli visti live due volte (la prima nel lontano ‘99, la seconda 3 anni fa), fra poco meno di un mese potrò riascoltare, finalmente, i grandissimi Gamma Ray capitanati dal sempre energicissimo Kai Hansen!!

Visto e considerato che ai primi di febbraio uscirà “To the Metal”, la loro ultima fatica discografica (di cui è possibile ascoltare 3 tracce sul loro myspace), si da per scontata una data live di promozione… speriamo non si tratti solo di quello! Voglio assolutamente sentire dal vivo “Heavy Metal Universe”, “Heaven can wait” e “I want out”.

Un grazie molto sentito a FDK che mi ha regalato i biglietti (attualmente di difficile reperibilità in prevendita… chi fosse interessato può tentare dai bagarozzi :P)!!

Rock and Roll!!

 

Giu
25
2009

Crucified Barbara…

… live @ Nuvolari Libera Tribù – Cuneo – Italy on July the 24th (friday rocks!).

Credo che ci sarò… tanto più che potrei scroccare un posto letto dai parenti proprio a Cuneo 😛

Chi volesse aggiungersi alla comitiva, si faccia vivo… però autodotato che la mia è già piena. Chi non conoscesse le Barbs può dare un occhio a questo paio di video (l’ultimo è una mia ripresa effettuata al mitico Thunder Road di Codevilla (Pavia)…

Si prevede, per la giornata di venerdì 24 luglio 2009, un passaggio dalle parti di Torino, una capatina da Merula, una cena devasto somewhere e un concerto hard rock… un programmino niente male direi…

ROCK AND ROLL!

 

Dic
8
2007

Ian Paice ad Aosta… fra 90 minuti

1227418264_f3a83e7814_b Ok, sono in ritardo (come al solito….), avrei dovuto parlarne mesi e mesi fa (sennò a che serve spargere la voce in anticipo?) ma, preso da millemila impegni (sempre come al solito), me ne sono scordato…

Comunque alle 16:00 al Pigalle di Aosta, Ian Paice, storico batterista dei Deep Purple (ma anche Whitesnake, McCartney, Gary Moore e altri grandissimi nomi), terrà un “clinic” di batteria e stasera, verso le 21:30 a quel che ne so, suonerà assieme ai Nuova Officina, storica rock band aostana. L’ingresso si paga (20 euro per clinic+concerto e 12 euro solo concerto… ma non sono sicuro al cento percento della veridicità di tali importi) ma non mi interessa… voglio vedere il clinic, voglio vedere il concerto… voglio vedere Ian Paice e farmi firmare una pelle del rullante (Tama, e che altro? 😛 )…

Mi sento un po’ come quando avevo 15 anni… trasudo emozione da ogni poro… Ma che ci volete fare? Musicalmente sono nato con i Deep Purple e sono diventato (pseudo) batterista ascoltando Ian Paice…

Detto ciò cerco un’immagine consona per questo post, setto il layout con text-align:justify; e corro a prepararmi… spero di postare foto, video e commenti entro la mezzanotte di oggi…

Let’s ROCK!!

DSC00071EDIT: il clinic è concluso… Ian ha intrattenuto il non numerosissimo pubblico (quasi tutti musicisti) alternando virtuosismi batteristici a simpatiche scenette farcite di ricordi e informazioni sulla sua vita musicale. Molte le domande postegli “Qual’è il tuo batterista preferito? Fireball è il pezzo più difficile che hai mai composto?” (a questa Ian ha risposto: “macchè, è facilissima, vi faccio vedere” tra lo stupore dei presenti). Ne è venuto fuori un Paice molto alla mano, abituato a scherzare su di se stesso e su ciò che ha fatto. Ma anche un musicista con le palle e le contropalle… e, diciamocelo, sarei già felicissimo di riuscire a fare con due mani almeno metà di quello che fa lui con una… E, credetemi, non sarebbe nemmeno poco…

EDIT NOTTURNO: concerto strepitoso, band grandissima e con una carica unica… Ian ha perso 50 volte le bacchette ma, ragazzi, che mostro d’uomo… vederlo suonare è davvero un piacere per gli occhi e per le orecchie… Di seguito un po’ di roba grabbata con telefono e macchina fotografica: buona visione!

 

(Questo è parte del clinic del pomeriggio)

 

(Fireball)

 

(duetto di batteria)

 

Citazione dell’anno


"Odiare i mascalzoni è cosa nobile"


Marco Fabio Quintiliano

Headers 2.0!

Headers 2.0 .... back again!
Paraponzi ponzi po'... gli headers son tornati... e tu che aspetti? Join the community! Scopri come (e scarica il .PSD!)

Que pasa aqui?

ottobre: 2017
L M M G V S D
« Giu    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Nuvolame vario

Commenti recenti

Archivi

This blog is – questo blog è…

100% Made in Italy

Admin area