Browsing all articles in musica
Mag
27
2010

Metal a Cappella? Van Canto!

Van Canto

“Ci sono molte grandi band a-cappella là fuori, ma la maggior parte fa pop o jazz. Quindi dovevamo riempire questo buco nell’heavy metal”

(Stefan Schmidt – Van Canto)

Cosa succede se si prendono 5 bravi cantanti ed un batterista e li si mischia con il canto a cappella e ad un sacco di famosissimi brani metal (Nightwish, Metallica, Iron Maiden, Stratovarius, Manowar e via discorrendo)? Si, lo so… lo avessero detto a me avrei gridato “blasfemia!” E invece i tedeschi Van Canto (questo il loro sito ufficiale) mi hanno davvero stupito! A voi il giudizio:

Battery (Metallica)

 

Mag
18
2010

AcDc live in Udine 2010

Angus Young of AcDc

L’attesa è quasi finita… Udine trema, gli AcDc stanno arrivando… noi pure!

Mag
16
2010

Goodbye Mr. Ronnie James

Ronnie James Dio

Ronnie James Dio (10 luglio 1942 – 16 maggio 2010) – Rest in peace

Feb
19
2010

Gamma Ray live @ Magazzini Generali (MI)

GammaRayCon il mio solito e proverbiale ritardo, eccomi qui a raccontare l’ennesimo concerto… stavolta on stage c’era una scaletta interessante. Ad aprire le danze la power metal nostrana Secret Sphere che conoscevo solo di nome e che, sfortunatamente, mi son perso quasi del tutto a causa dello stramaledetto traffico cittadino! Mi giungono voci circa la presenza ai microfoni di Marco dei Death SS… peccato non averlo riconosciuto.

A seguire gli epicissimi Freedom Call (in cui milita, alla batteria, Daniel Zimmermann… che altri non è che il batterista dei Gamma Ray… si, avete capito bene, due concerti in uno per il buon Dan!!)… live interessante, da approfondire la conoscenza dei signori F.C. perché, anche questa volta, mi tocca dichiarare la mia manifesta ignoranza…

E per finire, signore e signori, scendono le luci, sale la nebbia e sua maestà Kai Hansen presenta: GAMMA RAY!

Partiamo dalle note entusiastiche:

I GAMMA RAY…. ahhhhhhhh (risolino in puro stile bimbaminkia 12enne davanti ai Tokio Hotel). KAI HANSENNNNNNN… DAN ZIMMERMANNNN ahhhhhhhh!!!!!

Ok, torniamo seri dopo questa breve parentesi decerebrata:

I Gamma Ray, uno dei grandissimi nomi dell’epic metal europeo (e mondiale), sempre validi, sempre attivi, sempre divertenti. Le loro canzoni hanno segnato un’epoca fondamentale della nostra musica preferita. Canzoni che ogni buon metallaro dovrebbe conoscere! E sono li, di fronte a me per la terza (quarta?) volta, in tutta la loro teutonicità! Concerto ne breve ne lungo. Concerto promozionale di “To The Metal”, loro ultima fatica discografica, Concerto per cui è valso il viaggio e il traffico cittadino.

Begli gli intermezzi di Dan (certo che accostare Mozart e il Can Can è un tantino blasfemo seppur divertente – in fondo allego il video girato da me stesso medesimo), belle le luci (adoro le robotizzate radiali se il tecnico luci è cazzuto e se c’è un bel fumo di contorno), non male come pensavo la resa audio.

E ora, ahimé, le note dolenti… e stavolta sono tante…

Iniziamo dai Magazzini Generali… posto assolutamente non idoneo ad ospitare un concerto del genere… lungo, stretto, piccolo… ha il merito di continuare ad organizzare concerti con ospiti di livello ma risulta davvero limitante!

Il palco… ma che è sto schifo? Nun se poteva vedé! per dirla alla romana… cosa sono sti pezzi di bamboo con striscioni appiccicati storti con lo scotch???? I poveri F.C. e S.S. suonavano nello spazio di un monolocale (piccolo)… ai Gamma Ray è andata meglio avendo a disposizione tutto il palco… ma mica tanto meglio eh!

Per non parlare poi della scaletta… apertura con una Gardens Of The Sinner sempre bellissima ma, hey, avete pubblicato 10 album! dovete iniziare sempre con la stessa canzone per qualche oscuro patto satanico?… tralascio volutamente un approfondimento sul nuovo album che mi ha fatto cagare al primo ascolto, un po’ meno dopo averci fatto l’orecchio… ma comunque assolutamente non all’altezza dei lavori precedenti… To the metal, che da il nome all’album, fortunatamente rende un po’ meglio live (inascoltabile in versione studio tant’è banale). Pochi i cavalli di battaglia (perché non hanno suonato Heavy Metal Universe??? PERCHE’???), tante le canzoni sottotono… Personalmente ho apprezzato molto Send me a sign ma avrei scelto una conclusione diversa…

Ultima nota negativa, l’intermezzo alla chitarra del buon Dirk Schlächter… veramente qualcosa di tragico… il pubblico è ammutolito, il (poco) pogo è definitivamente morto, gli applausi conclusivi, pochi (e, probabilmente, anche liberatori) e sparuti…

Conclusioni: ho visto volentieri i Gamma Ray perché rappresentano gran parte di ciò che musicalmente mi ha svezzato e cresciuto e perché oramai non riesco a vedere più di 3 concerti di un certo spessore all’anno… Gli aspetti negativi sono stati tanti percui la serata in generale non ha meritato più di un 6 (escludendo il traffico, il ritardo e la segnaletica stradale milanese sennò saremmo arrivati ad un patetico 4!).

In ultima vi lascio un paio di video dei migliori momenti della serata.

(Dan Zimmermann e le sue prodezze ai tamburi)
(La sempre bella ed energica “I want out”)

… more to come…

Gen
24
2010

Gamma Ray live @ Magazzini Generali (MI)

gamma-ray

 

Dopo averli visti live due volte (la prima nel lontano ‘99, la seconda 3 anni fa), fra poco meno di un mese potrò riascoltare, finalmente, i grandissimi Gamma Ray capitanati dal sempre energicissimo Kai Hansen!!

Visto e considerato che ai primi di febbraio uscirà “To the Metal”, la loro ultima fatica discografica (di cui è possibile ascoltare 3 tracce sul loro myspace), si da per scontata una data live di promozione… speriamo non si tratti solo di quello! Voglio assolutamente sentire dal vivo “Heavy Metal Universe”, “Heaven can wait” e “I want out”.

Un grazie molto sentito a FDK che mi ha regalato i biglietti (attualmente di difficile reperibilità in prevendita… chi fosse interessato può tentare dai bagarozzi :P)!!

Rock and Roll!!

 

Set
26
2009

Steel Panther… It’s love…

Oggi questo qui è tornato a scrivere (ehhh, potenza della tv…), potevo non ricominciare anche io? Ok, lo sappiamo bene tutti, domani il blog tornerà deserto… ma uno sprazzo di vita ogni tanto fa bene… almeno per far sapere al mondo che non sono (ancora) morto…

steel_panther

Di che si parla oggi? degli Steel Panther che ho scoperto, purtroppo, solo oggi grazie ai ragazzi di Musica Metal (che, per inciso, adoro)…

Questi loschi figuri non vi ricordano nessuno? Nemmeno le bionde chiome molto anni ‘80? Ebbene si, condividono l’aspetto trasgressivo, la forza musicale, il tiro rock and roll e, perché no, la tipologia di girlz che gli ronza attorno a grossi calibri quali Guns’n’Roses e Motley Crue (tanto per citarne un paio).

La musica degli S.P. è un ottimo old style rock and roll à la Tommy Lee & soci, farcito di vertiginosi assoli di chitarra, cantato decisamente alto e una presenza scenica devastante… Insomma, le classiche rock star pronte a spaccare ogni cosa e alle quali la parola “eccesso” sembra calzare davvero a pennello…

E ora beccatevi sti video e giudicate da soli… Torno nel limbo…

Steel Panther “Fat Girl (Thar She Blows)”

 

Steel Panther: “Jump” (originally by Van Halen)

 

Giu
9
2009

Grooveshark

Author JeKo    Category apps 2.0, internet, musica, Web     Tags

grooveshark

Da un po’ scrivo a fasi alterne su questo blog, un po’ per apatia, un po’ per mancanza di cose interessanti da condividere col mondo… Ma oggi è diverso… oggi ho scoperto Grooveshark e il mondo è un po’ più bello…

Grooveshark può tranquillamente essere definito il figlio putativo di Last.fm che ci ha lasciati orfani per approdare al mondo dei servizi a pagamento (chissà, forse davvero non aveva scelta… in fondo si sa, il mondo della pubblicità e della discografia è un mondo di denaro a palate… da dare come da ricevere…). Si tratta infatti di un servizio muy 2.0 che propone musica in maniera gratuita. Si può effettuare la ricerca di brani, album, generi, playlist ed il sistema suggerirà automaticamente altre canzoni simili a quelle da noi cercate…

francamente non ho capito di cosa campano (immagino di pubblicità… ma dato che uso Ad-block, non me ne sono ancora accorto :P)

E dunque il consiglio è: apritevi un account su Grooveshark! E se ne avete voglia, aggiungetemi agli amici… il nick, al solito, è Jekofx 😛

 

Lug
21
2008
Lug
18
2008

Cisco live in Aosta

Author JeKo    Category Concerti, eventi, musica     Tags

Cisco1

Gran bel concerto quello di Cisco ieri sera al Teatro Romano di Aosta. L’ex frontman dei Modena City Ramblers, accompagnato dai suoi 7 musicisti di fiducia (pianoforte, steel/electric guitar, tromba, contrabbasso, violino, chitarra acustica e batteria) ha suonato per circa un’ora e mezza proponendo principalmente brani tratti dal suo lavoro solista “La lunga notte”. A grande sorpresa sono stati eseguiti anche due brani in anteprima: usciranno sul nuovo disco a settembre.

Contariamente a quanto immaginassi c’è stato poco spazio per la politica sul palco anche se il pubblico ha intonato a gran voce sia Bella ciao che Contessa e il buon Stefano non si è certo tirato indietro. Gran finale quasi a cappella in cui il cantante si è accompagnato solo con un tamburo  e ha creato un mix di canzoni del periodo Modena tra cui spiccavano, tra le altre, La fola del magalas, e I cento passi.

Con mia grande gioia è stato proposto anche un pezzo tratto da La Grande Famiglia: Clan Banlieu.

Unica pecca della serata, secondo me, la presenza delle sedie che hanno reso il clima un po’ più formale di quanto ci si aspetterebbe da un concerto del genere… fortunatamente, verso la chiusura, Cisco ha chiesto esplicitamente alla gente di alzarsi per avvicinarsi al palco e ballare sui ritmi incalzanti delle ultime canzi.

Technorati Tags: ,,,,,

Giu
20
2008

‘73s

Author JeKo    Category musica     Tags

A quanto pare non sono in molti a conoscere i Focus, band olandese capitanata dal cantante/organista/flautista/pazzofurioso Thijs van Leer… eppure sono stati uno dei massimi emblemi progressive rock degli anni ‘70… anche se io preferirei parlare di crazy-prog rock, quantomeno riferendomi al periodo dell’uscita di Focus 3, album che fu decisamente snobbato al momento del lancio sul mercato ma che viene reputato, ora, come capolavoro della band.

La canzone che vi propongo è la strafamosissima (beh, forse non proprio così famosa… ma diciamo che l’ottima cover degli Helloween ha contribuito al suo successo) funambolica e pazzoide Hocus Pocus, tratta dall’album Focus 2.

Ora, considerando l’estensione vocale di mr. van Leer (non potrei giurarlo ma fa quasi 5 ottave…) , il fatto che suona un organo Hammond (il nome John Lord dice niente?), considerando la loro tecnica incredibile e il fatto che questa canzone è basata quasi esclusivamente su assoli (chitarra, batteria, voce e, in alcune apparizioni live addirittura flauto) non può che rientrare nei must to have di ogni amante del genere… senza considerare il fascino intrinseco della Les Paul… questa canzone ha tutto per essere annnoverata nella mia personale top 10 mondiale… ed in effetti ne entra a far parte di diritto!

PS: fatemi sapere che ne pensate!

 

Citazione dell’anno


"Odiare i mascalzoni è cosa nobile"


Marco Fabio Quintiliano

Headers 2.0!

Headers 2.0 .... back again!
Paraponzi ponzi po'... gli headers son tornati... e tu che aspetti? Join the community! Scopri come (e scarica il .PSD!)

Que pasa aqui?

maggio: 2017
L M M G V S D
« Giu    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  

Nuvolame vario

Commenti recenti

Archivi

This blog is – questo blog è…

100% Made in Italy

Admin area