Feb
21
2008

Elezioni americane: per chi voteresti?

Elections

 

Diciamocelo, il confronto Hillary-Obama un po’ ha rotto e un po’ ha affascinato… io stesso ancora non mi capacito… da una parte mi vien da dire “ecchissenefrega”, dall’altra la curiosità morbosa tipica del gossipparo è prepotente… dovrei chiedere al buon Thomas cosa ne pensa di tutto questo…
Sta di fatto che tutti sentono parlare di questi due elementi e dimenticano che la lista dei papabili è lunga…
Io ho seguito un po’ la campagna elettorale e alla fine, se fossi stato americano, probabilmente avrei votato Obama… poi ho scoperto questo test e il risultato è che la mia canditata ideale sarebbe Hillaty Clinton… quantomeno l’indicazione politica è azzeccata 😛
Ora mi chiedo, perché in Italia non si fa una cosa del genere? Le domande mi sembrano abbastanza significative per farsi un’idea chiara sui nostri futuri rappresentanti…
Se ci fosse un test del genere e ci fossero domande tipo “sei d’accordo all’uso delle cellule staminali per lo studio di alcune gravi malattie?” o “sei d’accordo sulla pena di morte?” (domande presenti nel test americano), potrei confrontarle con le volontà degli eleggibili e scegliere se o se-non dare il mio voto… Personalmente vorrei tantissimo sapere cosa pensano i politici di:
– conflitto di interessi;
– aborto e eutanasia;
– relazioni con il neonato “stato” Kosovaro;
– guerra in Iraq;
– futuro del lavoro precario;
– TAV e grandi opere;
– università, istruzione e sviluppo della ricerca italiana;

Un confronto “all’americana” fra i soggetti politici con risposte “Si, No, Assolutamente si, Assolutamente no” farebbe MOLTA chiarezza sulle loro intenzioni e ne gioverebbe l’elettorato tutto… in fondo il problema principale è riuscire a capire le vere intenzioni di ogni singolo candidato visto che la trasparenza i ncampagna elettorale NON ESISTE e si fa sempre un gran parlare senza trarre le dovute conclusioni (per dirne una, se sale la destra che ne sarà di Cuffaro e Mastella o se sale la sinistra che ne sarà della Jervolino e di Bassolino)… detto ciò, se qualcuno fa il test mi aggiorna sulla situazione? e poi, che domande fareste ai politici? Chissà che non si riesca a studiare qualcosa di simile…

Feb
21
2008

How to loose time: Spastic Chess

spastic-chess

Della serie: “quando il gatto (capo) non c’è i topi (dipendenti) ballano“… e se non avete velleità artistico-ballerine vi propongo un giochino “scassapolso”… il gioco in questione è Spastic Chess, variante degli scacchi in multiplayer… Cos’ha di cosi divertente? Il semplice fatto che non è previsto il carosello “prima a te poi a me poi ancora a te”, il più veloce vince! Se poi si considera che il “mangiare” le pedine è interpretato qui come un trashissimo e splatterissmi “riduci la pedina ad un grumo sanguinolento”, capirete da voi che il fascino sale, sale, sale…

Come dicevo poc’anzi, il gioco è multiplayer… si può sfidare il collega-coinquilino-genitore in un’emozionante disfida in lan o cercare la fortuna contro anonimi giocatori via internet… Scoprirete ben presto il significato dell’aggettivo “spaccapolso” che ho usato qualche riga fa… e se poi qualcuno volesse dar vita ad una bella sfida, può cercarmi tranquillamente su skype/msn/sms/piccioneviaggiatore… sono sempre ben disposto a perdere tempo 😉

Citazione dell’anno


"Odiare i mascalzoni è cosa nobile"


Marco Fabio Quintiliano

Headers 2.0!

Headers 2.0 .... back again!
Paraponzi ponzi po'... gli headers son tornati... e tu che aspetti? Join the community! Scopri come (e scarica il .PSD!)

Que pasa aqui?

Febbraio: 2008
L M M G V S D
« Gen   Mar »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
2526272829  

Nuvolame vario

Commenti recenti

Archivi

This blog is – questo blog è…

100% Made in Italy

Admin area